Crea sito

I fagioli neri

I fagioli neri, fantastici alleati: ricchi di fibre e antiossidanti

Lo sappiamo, nei paesi occidentali si mangia troppo e male e stili di vita sedentari peggiorano la situazione. L’alimentazione è troppo ricca di carni rosse e cibi fritti, l’assunzione eccessiva di carboidrati e grassi prontamente disponibili provocano un innalzamento eccessivo degli zuccheri, (iperglicemia) e dei grassi (iperlipidemia) nel sangue dopo i pasti. Tutto ciò gioca un ruolo significativo nello sviluppo della sindrome metabolica e delle malattie che ne conseguono in particolare quelle cardiovascolari e il diabete mellito di tipo 2.

Ecco allora uno studio scientifico che suggerisce di curarsi con l’alimentazione e mette sulle nostre tavole i fagioli neri.

Il fagiolo indiano nero o fagiolo mungo nero è una pianta originaria dell’India (Vigna mungo) già in epoca preistorica si è diffuso nelle aree tropicali e subtropicali ed è coltivata in tutto il mondo.

Tre studi su larga scala supportano la relazione tra lipemia e rischio di malattia cardiovascolare L’infiammazione dopo i pasti e lo stress ossidativo sono il risultato dell’iperglicemia e lipemia e sono associati a ridotta sensibilità all’insulina. Le alterate risposte insulinemiche ai pasti occidentali creano un circolo vizioso che porta a disfunzioni vascolari e danni che, nel tempo, aumentano il rischio di malattie cardiovascolari.

Ogni volta che mangiamo cibi sbagliati provochiamo un innalzamento eccessivo della glicemia e dei grassi nel sangue. Ecco allora uno studio di un gruppo di ricercatori guidato  dalla dottoressa Elisabeth J. Reverri del Dipartimento di Nutrizione dell’università della California, che si sono posti il problema di ridurre queste fluttuazioni nel sangue dovute all’alimentazione e allo stile di vita.

L’aggiunta di determinati alimenti alla dieta può attenuare queste fluttuazioni. Gli alimenti ricchi di fibre hanno dimostrato di modulare la lipemia durante le ore successive ai pasti e di aiutare il controllo glicemico.

È stato dimostrato che gli alimenti ricchi di antiossidanti attenuano i marcatori dello stato ossidativo dopo i pasti e aumentano la capacità antiossidante plasmatica. I fagioli neri sono un alimento che fornisce sia fibra dietetica e che possiede un’elevata capacità antiossidante.

In particolare il fagiolo nero contiene, rispetto alle altre varietà di fagioli, alti livelli di antociani (antiossidanti molto importanti nella prevenzione delle malattie degenerative) che inibiscono l’attività di alcuni enzimi regolando così il glucosio nel sangue.

I polifenoli contenuti nei fagioli neri hanno una particolare struttura che interagisce con la ricchezza di fibre del fagiolo e fa sì che il fagiolo abbia una funzione salutare per il nostro corpo.

Non solo, la ricerca ha evidenziato, che sebbene oggi da un punto di vista commerciale si isolano i componenti funzionali degli alimenti e si vendono come integratori alimentari, nel caso dei fagioli neri, questo potrebbe non essere così efficace, rispetto al mangiare i fagioli neri con tutta la ricchezza di alimenti che contengono. Infatti i fagioli neri hanno anche un alto contenuto di ferro, calcio, vitamina B e acido folico, sali minerali, magnesio, fosforo e manganese.

Lo studio ha preso un gruppo di persone con sindrome metabolica e li ha divisi in tre gruppi il primo gruppo seguiva un alimentazione con fagioli neri, il secondo un alimentazione ricca di fibre ed il terzo un’alimentazione ricca di antiossidanti. Ai partecipanti venivano praticati prelievi di sangue da una a cinque ore dopo i pasti.

La comparazione fra i tre gruppi ha evidenziato che l’introduzione dei fagioli neri in un tipico pasto in stile occidentale aiutano a tenere basso il livello del colesterolo, stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue e conseguentemente a ridurre il rischio di diabete e malattie cardiache molto di più che aggiungendo alla nostra alimentazione fibre o antiossidanti come negli altri due gruppi.

Bene. Non ci resta che passare dallo studio ai fatti e se proprio non vogliamo cambiare le nostre brutte abitudini alimentari ricordiamoci di inserire i fagioli neri nei nostri pranzi, ci aiuteranno a vivere un po’ più in salute.